Recensione Mass Effect 3 XBOX 360 PS3 PC

Inserito il 28 marzo 2012 da videogamers

Genere: Action-GdrPlayStation 3 – XBOX360 – PC – Sviluppo: Bioware

Questa generazione di console finalmente accoglie l’ultimo capitolo di una saga, che si è acquistata il successo del pubblico grazie alla sua unicità.

INTRODUZIONE
Mass Effect 3 comincia subito dopo le vicende del secondo capitolo e come da tradizione permette di importare i salvataggi dei precedenti continuando tutte le vicende da voi scelte oppure di cominciare un nuovo salvataggio, scegliendo di tenersi il personaggio principale sia uomo che donna predefinito, che personalizzarlo sotto ogni punto di vista, almeno per quanto riguarda il volto. L’azione comincia quasi subito coinvolgendo i giocatori nella trama in tutti i particolari, anzi quasi v’impersonerete in Shepard rendendo le sue cause vostre e combatterete per l’ideale da voi creato nell’intera saga. Ormai dopo aver finito tutti e tre capitoli, posso dire che Mass Effect non è semplicemente un Videogioco, è un libro, un film, un ‘opera d’arte di cui voi siete gli artisti e pian piano dipingerete ogni minimo centimetro della tela.

UN ACCENNO ALLA STORIA
Shepard è tornato sulla Terra per avvertire dell’arrivo imminente dei Razziatori; Macchine senzienti che in ogni ciclo di cinquanta mila anni arrivano nella galassia per eliminare le specie più evolute debellando così il caos. Nessuno però si aspettava che sarebbero arrivati così presto, Shepard dovrà partire per la Cittadella e per lo spazio aperto con l’intento di far alleare più specie e combattere uniti contro una minaccia comune. Incontreremo molti personaggi che hanno fatto storia nella saga, ci aiuteranno e li aiuteremo nella più grande guerra della storia della Galassia con l’unico obiettivo di rispedire i nemici nello spazio più remoto da cui sono arrivati. Ovviamente come detto più volte la storia varierà anche di molto in base alle scelte compiute negli altri capitoli, quindi sta a voi scoprire il resto di questa meravigliosa serie.

L’ASPETTO TECNICO
A primo impatto, noterete il pregevole lato tecnico del gioco, che spinge al massimo le potenzialità delle console su cui gira, i personaggi principali, sono curati in modo quasi maniacale, invece come era quasi scontato quelli secondari, che incontrerete nelle missioni principali e non, si somigliano un po tutti, ma non è un difetto, piuttosto definirei la questione nella norma poiché ci saranno tantissime persone e razze aliene che incontrerete, quindi lo definirei un limite. I lavori svolti sulle ambientazioni e fondali sono anche di altissimo livello con textures sempre all’altezza, poi credetemi, vedere sopra di voi le navi dei Razziatori che attaccano la città, circondati da battaglie aeree e altro tutto in tempo reale vi farà venire i brividi più di una volta. La colonna sonora non è da meno, sempre azzeccata e mai superflua, forse è l’aspetto più grande che farà immedesimare i giocatori nelle svariate situazioni, lo stile Sci Fi di ME è arricchito da nuove sequenze suonate con il piano, che rimarranno memorabili per molto, moltissimo tempo.

GAMEPLAY
La giocabilità rimane quasi invariata rispetto ai precedenti episodi, migliorandosi leggermente e aggiungendo nuove azioni, come il combattimento corpo a corpo, adesso perfezionato grazie all’implementazione della Omni Blade, un lama virtuale che permette di lanciare attacchi in mischia quando la situazione si fa infuocata, sacrificando magari lo scudo e l’energia, perché se in quei tre secondi ci saranno nemici che vi attaccheranno con armi da fuoco, sarete vulnerabili. Bioware conscia del fatto che lo stile GDR non si addice a tutta la tipologia di giocatori, ha implementato all’inizio del gioco una discutibile scelta, se cominciare il gioco in modalità gdr per i fan della saga, azione per coloro che prediligono il puro combattimento e la modalità storia, che sacrifica la componente action per incentrarsi di più sulla storia. L’inquadratura è posizionata alle spalle del giocatore, una scelta che in molti hanno seguito dopo il famosissimo Resident Evil 4, che si rivela piuttosto azzeccata. Le varie abilità come quelle biotiche e tecnologiche ci sono tutte e si aggiungono altre tecniche, come la Granata Infernale del Soldato, che se potenziata potrà sconfiggere più nemici contemporaneamente, con Tali (la Quarian) ad esempio avrete ancora a disposizione l’abilità Drone che lancerà una sfera elettronica presso i nemici e li comincerà a trivellare di proiettili. Rispetto al secondo episodio in cui l’aspetto della personalizzazione delle tecniche era stato un po sacrificato in nome di una variazione action, qui è stato fatto il contrario, aumentando di livello, riceverete i punti abilità che vi serviranno per potenziare le tecniche, questa caratteristica è resa ancor più GDR dal fatto che ogni tecnica da potenziare avrà una disposizione ad albero, in cui in determinati punti dovrete scegliere il modo il cui la tecnica dovrà evolversi, sarà possibile rafforzare le armi che potrete acquistare presso i negozi della Cittadella o trovandole sparse per le missioni, compresi potenziamenti. Le corazze saranno anch’esse personalizzabili in tutto e per tutto e sarà possibile sostituire singole parti così da rendere i personaggi più resistenti e forti. L’aspetto che mi ha deluso lievemente del gameplay è l’interazione con i personaggi cui qualche volta non avrete possibilità di avviare una conversazione con scelte, caratteristica che rendeva unico Mass Effect negli altri capitoli, non preoccupatevi, non è sempre, sarà spesso possibile conversare con l’equipaggio e altri PG secondari, a volte ci sono altre priorità da svolgere che non permettono di perdere tempo in questo, successivamente comunque tornerà tutto alla normalità. L’hub o punto di partenza per moltissime missioni primarie e secondarie, sarà la Cittadella che si espanderà pian piano andando avanti nel gioco e completando le missioni, ora finalmente esplorabile in tutto e per tutto, visto che in ME2 non era possibile.

MODALITA’ ONLINE
Una delle nuove aggiunte di Bioware, forse forzata per questioni commerciali è l’online, che pur non avendo nulla a che fare con la trama del gioco vi ritroverete con una sola modalità; Orda, in cui quattro giocatori online si troveranno a cooperare per superare dieci ondate, contro ogni forma di nemico. Ogni volta che finite le ondate aumenterete di livello e grado, ciò vi porterà a sbloccare tipologie di personaggi come la razza Salarian, Asari ecc… In più con i crediti accumulati durante le battaglie, avrete la possibilità di acquistare vari potenziamenti utilizzabili in singole battaglie. Ci sono tre livelli di difficoltà, bronzo, argento e oro, ovviamente aumentando di livello avrete la necessità di giocarle tutte. Bello inizialmente, ma poi l’interesse per questa modalità va un po scemando e si sente la mancanza di qualcosa in più. Ma ovviamente chi gioca Mass Effect non lo fa per l’online.

COMMENTO
E’ difficile classificare Mass Effect come un normale Videogame, è qualcosa di più, come ho già descritto nell’introduzione, è una storia che potrete plasmare a vostro piacimento, ricchissimo di emozioni, un gioco che non può assolutamente mancare nella collezione di ogni singolo giocatore che si reputi tale, è un GDR, un gioco Action è molto altro e potrete scoprirlo soltanto vivendo la storia in prima persona. Una cosa che vi consiglio vivamente è di acquistare i primi due capitoli per impersonarvi ancora di più nella storia, perché così va fatto. Grazie Bioware.

Valutazione finale gioco

9,5

 

FacebookShare

3 Comments For This Post

  1. Claudia elfo Says:

    Bella la prima recensione di Alessio. Molto chiara e piacevole da leggere che spiega nei minimi dettagli il gioco anche per chi non ha mai giocato mass effect… Mi rendo conto della bellezza del gioco, infatti prima o poi li giocheró tutti… Devo assolutamente riprendere a giocare il primo episodio!!

  2. Donato Belfiore Says:

    Sicuramente è un gioco prende e che si fa giocare fino all’ultimo, graficamente siamo su alti livelli e anche come storia almeno credo XD, se prima non gioco ai primi 2 questo non lo tocco neanche di striscio XD, bella recensione ;)

  3. Shinesephiroth Says:

    Ho giocato il primo capitolo fino all’inverosimile, ho iniziato il secondo da poco e sono incondizionatamente innamorato di Shepard e la sua squadra e dopo aver comprato anche questo terzo capitolo e averlo provato credo che si possa solo concludere con un affermazione…. Il miglior gioco/saga di questa generazione e non solo!!!

Leave a Reply

seguici su facebook seguici su twitter google+ youtube
Solo su Videogamers.it
Il Draken
Advertise Here
Blog Italiani Il Bloggatore
Advertise Here

CALENDARIO

giugno: 2018
L M M G V S D
« gen    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930